Il Dialogo strutturato europeo

Il Dialogo strutturato europeo

Luglio 17, 2022 Articoli 0

Il Dialogo Strutturato europeo è lo strumento di mutua comunicazione tra giovani, organizzazioni, operatori/attori del mondo giovanile e responsabili delle politiche, creato ed utilizzato per costruire politiche concertate per le giovani generazioni. Il processo del Dialogo Strutturato, si basa su cicli di lavoro di 18 mesi al cui interno sono previste delle consultazioni, si compone di diverse fasi, che corrispondono a 3 semestri di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea.


Ogni Trio di Presidenza individua una priorità tematica e ognuno dei tre Stati Membri approfondisce un aspetto della tematica prioritaria durante il proprio semestre. I progetti di Dialogo Strutturato sono progetti promossi e finanziati all’interno dell’azione chiave 3 del precedente Programma Erasmus plus, e aveva come obbiettivo la promozione di un processo di partecipazione “dal basso”, supportare il lavoro del “Comitato Direttivo Europeo per il Dialogo Strutturato” quale organo di coordinamento dell’intero processo, attraverso la definizione di azioni mirate a coinvolgere i giovani e i decisori politici.
Durante una serie di dialoghi condotti tra il 2017 e il 2018 che hanno coinvolto giovani provenienti da tutta Europa, sono stati messi a punto 11 obiettivi europei per i giovani. Questi obiettivi individuano problematiche trasversali che incidono sulla vita dei giovani e rappresentano delle sfide. La strategia dell’UE per la gioventù dovrebbe contribuire a realizzare la visione dei giovani.


Per maggiori informazioni sulla strategia europea per i giovani e gli 11 obiettivi europei per i giovani, visita il sito della Strategia dell’UE per la gioventù
Per maggiori informazioni sul Dialogo strutturato e/o consultare gli aggiornamenti in Italia, consultare gli articoli e le pagine esterni:
Il Dialogo strutturato
Dialogo Strutturato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *